Cova, già emunti 2 milioni di litri di liquido contaminato

 

centro_oli.jpg
26 Apr 2017

Scritto da Daniele Corbo

GRUMENTO NOVA – Dovrebbe svolgersi il 4 maggio la Conferenza di Servizi sul nuovo piano Eni per la caratterizzazione dell’area intorno al Centro Olio Val d’Agri. Il primo studio dell’inquinamento causato dalla fuoriuscita di petrolio all’interno dell’impianto, lo ricordiamo, è stato bocciato il 28 marzo.

La data potrebbe però cambiare. Per lo stesso giorno il governatore Pittella e l’assessore regionale all’ambiente Pietrantuono sarebbero stati infatti convocati al Ministero dell’Ambiente. Intanto proseguiranno le indagini secondo il nuovo programma elaborato dalla compagnia sulla base delle integrazioni chieste dai vari enti preposti alla fine del mese scorso, con l’obiettivo di capire l’estensione della contaminazione. Gli ultimi aggiornamenti arrivano dall’incontro di lunedì con gli abitanti di Grumento Nova organizzato dal sindaco Antonio Imperatrice.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

Tratto da:http://www.nuovadelsud.it/primo-piano/primo-piano-news/cronaca/11620-cova,-gi%C3%A0-emunti-2-milioni-di-litri-di-liquido-contaminato.html

 

Cassini space photographer

“Spazio, ultima frontiera”, così recitava l’incipit di Star Trek, mitica serie di fantascienza, ed è proprio così: lo spazio è davvero la nostra ultima frontiera, da molti punti di vista. Se ogni tanto capiti su questo blog avrai forse notato la mia passione per la missione della sonda NASA Cassini che, partita nel 1997, dopo […]

via Cassini space photographer — Pega’s photography Blog

CHI è IL DOTTOR GAVA, RADIATO DALL’ORDINE PERCHE’ OBIETTORE SUI VACCINI

di Luciano Garofoli Ho appreso dal telegiornale che il dottor Roberto Gava è stato radiato dall’Ordine dei Medici in quanto obiettore contro i vaccini. Ho conosciuto Roberto Gava frequentando Padre Andrea D’Ascanio a L’Aquila, verso la fine degli anni ottanta; un vero kattolico a tutto tondo, una persona di una modestia e di una…

via CHI è IL DOTTOR GAVA, RADIATO DALL’ORDINE PERCHE’ OBIETTORE SUI VACCINI — Blondet & Friends

Il progetto del gasdotto da Israele all’Italia

L’Unione Europea ha approvato il progetto di un gasdotto che collega Tel Aviv all’Italia. Tra i promotori dello studio c’è anche l’italiana Edison.

via Il progetto del gasdotto da Israele all’Italia — Notiziario Estero

Reporters sans Frontieres (Rsf): Beppe Grillo è una delle cause della scarsa libertà di stampa nel paese

Reporters sans Frontieres (Rsf) ha presentato il rapporto sulla libertà di stampa nel 2017 che denuncia una realtà in cui “gli attacchi contro i media sono diventati ordinari e gli uomini forti sono in ascesa”. La Norvegia si classifica come la nazione migliore, mentre la Corea del Nord è la peggiore. L’Italia guadagna 25 posizioni […]

via Reporters sans Frontieres (Rsf): Beppe Grillo è una delle cause della scarsa libertà di stampa nel paese — MAPPE nelle POLITICHE SOCIALI e nei SERVIZI

SIRIA. IL CAOS AMERICANO SEMPRE PIU’ INCENDIARIO.

Venerdì 21 aprile: un portavoce del Pentagono comunica che caccia Usa hanno tentato di intercettare aerei siriani (due Su-24) che stavano attaccando forze curde nella regione di Hasaka, non riuscendoci perché gli aerei siriani avevano già abbandonato la zona. La scusa per questo, ha detto l’uomo del Pentagono, era “proteggere i consiglieri americani, i militari…

via SIRIA. IL CAOS AMERICANO SEMPRE PIU’ INCENDIARIO. — Blondet & Friends

Dipendenze tecnologiche malattie future più diffuse

c7deb6831aeadb5e2db057ad2e537667.jpg

ROMA – Le dipendenze tecnologiche, da internet e smartphone, sono le malattie mentali destinate ad essere le più diffuse del prossimo decennio a livello mondiale stando al report del XVIII Congresso Mondiale di Psichiatria dinamica che si è tenuto a Firenze.

Seguono i disturbi neurocognitivi, come la demenza e l’amnesia. In Italia, dicono gli esperti, prevalgono disturbi neuropsicologici (49%), tra cui quelli legati al sonno e al calo di attenzione, seguiti da depressione (28%) e ansia (23%).

In aumento i problemi psicologici, cresciuti del 10% negli ultimi anni, oltre ai disturbi alimentari e la depressione come conseguenza dello stress.”Analizzando le patologie del futuro a livello globale – commenta Vera Slepoj – emerge che la società attuale è caratterizzata da una forma di industrializzazione postmoderna che va a discapito della qualità della vita, tanto da generare implicazioni patologiche. Dobbiamo interrogarci tutti su come affrontare il futuro e come migliorare”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Psichiatri, “italiani con depressione e disturbi alimentari”

via Dipendenze tecnologiche malattie future più diffuse — RSS di – ANSA.it