Buche che passione.

ParigiDakar2016.jpg
Immagine tratta dalla Parigi-Dakar 2016 da Web.

Tratto da:Onda Lucana by Antonella Lallo

La situazione della rete stradale della Lucania di oggi non è certamente tra le migliori d’Italia,nonostante il continuo affannarsi di promozione,di eventi e supereventi,la quale carovana circense costretta a svincolare una giungla di inadempienze stradali e il ritorno non facilita sicuramente il rientro.Da che mondo e mondo si costruisce prima una solida base per poi passare al contorno,invece,in terra Lucana si agisce al contrario del contrario ….prima le grandi manifestazioni poi le infrastrutture. Tanto difficile risulta essere un piano di recupero ? E dove si cerca di porre in pristino i lavori risultano essere infiniti . Forse si attende l’evento degli eventi ,affinché,possasi sbancare e sbalordire l’intera comunità sorniona. Una bella Parigi-Potenza-Matera-Dakar andata e ritorno potrebbe soddisfare un po’tutti :noi utenti esigenti e amministratori di vario grado e funzioni. Un impegno non semplice ,ma consono per la rete stradale Lucana ,vuoi mettere auto,moto,camion e altro sfrecciare tra le buche e le voragini della nostra amata Regione. Il suo fascino e’sempre costante ed infinito…..

ANDREA BUONLENGA.jpg
Vignetta da Web by Andrea Buontempo con elaborazione grafica by Antonio Morena.

coinvolgente al punto tale che per gli anni di attesa eventi di codesto genere se ne possono svolgere ad iosa. Oh penetrabile Lucania sempre disposta a farti cavalcare ,sarà il suo naturale senso di asprezza selvaggia che attira le più bizzarre idee di un sociale posto male per una politica senza sale ,inadeguata condizione dell’essere svincolato dai sacrifici e dai doveri che hanno reso indomabile una terra dal remoto passato di prodi guerrieri. Che le buche siano con Voi,anzi,…..con Noi…miei cari lettori vicini e lontani.

Mi raccomando non facciamoci trovare impreparati.

Tratto da :Onda Lucana by Antonella Lallo

Annunci

Autore: ondalucana

Dialetto: Basilicata GENTE LUCANA Addonne la sconto la canosco subbito dda facci, si è 'nna facci nosta, re gente re Lucania. Dda facci porta stampati inta l'uocchi e segnati 'ncoppa le mmano le pene e l'affanni ca ra megliara r'anni se port'accovati 'mpietto. Scurnuso, inta ddi silienzii suoi tene 'mmescati ruluri e speranze. Li cieli, le terre, li sapuri, le feste, li lutti, l'amuri, sempe se port'appriesso inta la sacca ca sulo iddo nge pòte rozzolà. So' 'mmiriane ca re sfilano ppe 'ncapo com'à li grani re 'nno rosario e se stampano 'nfacci e chi lo tenemente nun sape mai si chiange o si rire. Tène l'uocchi ruci tène la facci aperta, puri si è scura. E' la facci re gente re Lucania ca se 'mpotào cca venenno ra terre lontane, tanto lontane. Traduzione in italiano GENTE LUCANA Laddove la incontro la conosco subito quella faccia, se è una faccia nostra di gente di Lucania. Quella faccia porta stampati negli occhi e segnati sulle mani le pene e gli affanni che da migliaia d'anni porta stipati in petto. Timido, nei suoi silenzi nasconde mescolati dolori e speranze. I cieli, le terre, i sapori, le feste, i lutti, gli amori, sempre se li porta dietro nella tasca e soltanto lui può rovistarvi. Sono fantasmi che gli sorrono in testa come i grani di un rosario e si manifestano in faccia e chi lo osserva non sa bene se piange o se ride. Tiene gli occhi dolci tiene il viso aperto, anche se scuro. E' il viso della gente di Lucania che si fermò qua venendo da terre lontane, molto lontane. Poesia inviata da: Giuseppe De Vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...