Stato Assente

poveri
Immagine tratta da repertorio Web.

Tratto da :Onda Lucana by Salvatore Loviso

La morte dell’uomo di Avellino

Aveva chiesto aiuto al Sindaco, lui ed altri avevano ricevuto il foglio di via. Padre di 3 figli morto di freddo. Società malata, priva di valori e falsa… Si prega per la nascita del bambino Gesù e si lascia morire per freddo e stenti la gente

È frutto di un nichilismo eccessivo e di una destrutturazione sociale, ha lasciato posti vuoti mai colmati, sentirsi come un’ ospite inquietante.
1. Siccome tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva.
2. Il punto è proprio l’apparato burocratico insostenibile, di troppi stipendi che fanno le veci di un salario sociale, cioè di troppe persone inutili , superflue e poco efficienti relativamente ai compiti che lo stato richiederebbe. Ma hanno trovato una sinecura nello stato.
Tra apparati di difesa, burocrati, regioni, provincie uffici vari, falsi invalidi. Lo stato sociale tutto basato sulle pensioni ; pochissimo o nulla per la povertà. Le famiglie.
Un apparato assistenziale stracione e ruffiano. Ma cosi i giovani si mettono sempre in coda pe r l’impiego.
Risultato una società piccolo borghese della peggior specie in cui l’unico scopo e il ricatto e la delazione come controllo sociale.
Una castrazione e una sterilizzazione socio-economica ed esistenziale. Gente di serie A – B –c++
Apparati sempre più insostenibili per surplus.
Soluzione finale gli ultimi ne pagano le conseguenze e gli effetti collaterali. Cosa avrebbe potuto fare quest’uomo?
Ladro, accattone, delinquente o camorrista allora si che lo stato sarebbe intervenuto!!!!!
Cambiare subito perché non se ne può più.
La soluzione finale avvenne al culmine dello sviluppo culturale della nostra civiltà. Qui solo feste ed eventi , della cultura si mangia . si mangia anche la vita degli altri?
E chi sono costoro se non i piccoli e grandi borghesi mantenuti dallo stato.

La Shoah avvenne al culmine dello sviluppo culturale della nostra civiltà

Tratto da :Onda Lucana by Salvatore Loviso

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...