Royalties, nel 2017 nelle casse della Regione solo 35 milioni per la produzione 2016.

il

 

 

 

POTENZA – Nel 2016 la produzione di petrolio in Basilicata si è quasi dimezzata rispetto all’anno precedente. Dato prevedibile e inevitabile, visto lo stop di quasi cinque mesi alle attività estrattive in Val d’Agri provocato dal sequestro preventivo delle vasche di trattamento dei reflui presenti all’interno del centro oli di Viggiano.

Stop disposto dal gip del tribunale di Potenza dopo l’inchiesta della Procura del capoluogo lucano su un presunto traffico illecito di rifiuti dall’impianto lucano dell’Eni alla Tecnoparco di Pisticci. Nell’anno che si è da poco concluso sono state estratte 2,29 milioni di tonnellate di petrolio, rispetto alle 3,7 milioni di tonnellate del 2015. Un livello così basso non si toccava dal 2009.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

Annunci