Qui c’è un analfabetismo funzionale ad un sistema controllo e dominio.

 

analfabetismo.gif
Immagine tratta da Web.

 

Tratto da:Onda Lucana by Salvatore Loviso

Qui c’è un analfabetismo funzionale ad un sistema controllo e dominio.
Il motivo è uno solo. Qui non conta l’istruzione, basta una “SANA” raccomandazione.
Sistemazione e rendite di posizione. Capacita’o miracolo divino?
Chi assorbe tutto questo?
Il debito pubblico.
1°) La Germania 71% del Pil, Italia 135%. Il 65% in più e dovuto essenzialmente a questi Tituli fuori meriti e fuori luogo.
2°) La Germania investe sul futuro, ricerca e sviluppo il 2.9% , Italia l’1,3% su una media Europea del 2%.
3°) La Germania riqualifica chi è disoccupato fa welfare ad personam agli innumerevoli accattoni,
Hanno distrutto le speranze per il futuro.
Accattoni che agiscono come agenti della STASI, mettendo a nudo le persone, ripiegando in dimensioni familistiche e corporative salvaguardando i propri interessi, delegittimando gli altri e tutto il sistema.
Signori accattoni di Stato la guerra e tasse e balzelli l’hanno fatta tutti non solo voi!!!
Questo non è un paese per i giornalisti, giornalisti, ma per i giornalisti impiegati.
Quella neve poteva fare pulizia, ma anche la pioggia a Calvello diventa subito fango.
In un paese dove conta solo pulizia e decoro, gli stessi parametri degli ospedali, degli ospizi o peggio ancora dei cimiteri.
Etica-estetica tutto il resto è noia, noia, noia.
Hanno scommesso sul fallimento della società ma loro hanno vinto
Mons, Orfino :in Basilicata un potere asfissiante, le royalties usate “ per sanare i debiti delle istituzioni”. Ma da dove nascono questi debiti? Da un surplus di analfabeti funzionali, improduttivi,. È la somma che fa il totale.

Tratto da:Onda Lucana by Salvatore Loviso

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Spese pazze, il Pd rateizza il debito: Braia e Restaino restituiscono 12mila euro

corte-dei-conti-basilicata-potenza

POTENZA – L’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale ha accolto la proposta di rateizzazione del debito per i rimborsi “pazzi” incassati dal gruppo del Partito democratico nel 2013. A farsene carico sono stati i due capigruppo dell’epoca, l’ex consigliere Erminio Restaino e l’attuale assessore regionale all’Agricoltura Luca Braia, che avrebbero già versato in acconto 12.072…

via Spese pazze, il Pd rateizza il debito: Braia e Restaino restituiscono 12mila euro — Il Quotidiano del Sud