Interventi e commenti Basilicata ambiente Barile, cementificio o inceneritore? Regione e Europa devono rispondere

dfcd58c8480d2589-1321118254

Ultima modifica Mar, 14/02/2017 – 16:49 di Redazione Basilicata24 leggi tutto

via Barile, cementificio o inceneritore? Regione e Europa devono rispondere — Basilicata24

Annunci

Expo 2015, Corte dei conti contesta un milione di danni all’ex manager Paris

È il primo atto di questo tipo legato alle vicende dell’esposizione universale, che porterà Paris ad affrontare il giudizio dei magistrati contabili, con il rischio di dover rimborsare oltre un milione di euro. Una parte chiesta dalla procura a titolo di “danno non patrimoniale all’immagine della società Expo”, una parte a titolo di “danno patrimoniale […]

via Expo 2015, Corte dei conti contesta un milione di danni all’ex manager Paris — Triskel182

San Valentino e la violenza sulle donne, a Roma la mappa dei commissariati vicino alla metro

San Valentino: no violenza, mappa commissariati vicini metro

L’iniziativa “Se l’Amore fa male, ora sai dove scendere” è accompagnata da un VIDEO

via San Valentino e la violenza sulle donne, a Roma la mappa dei commissariati vicino alla metro — RSS di – ANSA.it

Google Maps diventa ‘social’

Google Maps, i luoghi preferiti pronti per essere condivisi

Possibile condividere via mail, messaggio, app e social media

ROMA – I luoghi preferiti a portata di mano, pronti per essere condivisi. E’ ora possibile grazie ad un aggiornamento di Google Maps: basta aprire l’app, individuare ad esempio un ristorante da provare, toccare il nome e poi l’icona “Salva” per aggiungerlo in uno degli elenchi pre-impostati sull’app, come “Da visitare” e “Preferiti”. Poi, per tornare agli elenchi creati basta andare su “I tuoi luoghi” nel menu laterale e aprire le schede salvate. Le icone dei luoghi salvati negli elenchi compariranno sulla mappa, così si potrà sapere quando ci si trova nei dintorni di un ristorante assolutamente da provare.

via Google Maps diventa ‘social’ — RSS di – ANSA.it

Cementificio Barile, interrogazione all’Unione europea

dfcd58c8480d2589-1321118254

di Redazione Basilicata24

Pedicini (M5S): “Attenzione su emissioni inquinanti e rischi per la salute”

L’eurodeputato del M5S Piernicola Pedicini ha presentato un’interrogazione europea per richiamare l’attenzione della Commissione Ue sui problemi ambientali provocati dalle emissioni prodotte dal cementificio Costantinopoli di Barile, in provincia di Potenza. Pedicini ha chiesto che l’organismo esecutivo della Ue intervenga, per quanto di sua competenza, per attivare delle azioni che garantiscano la tutela del diritto alla salute dei cittadini che vivono nei pressi del cementificio. L’interrogazione è stata sollecitata dall’associazione “Ambiente e Legalità” e da numerosi cittadini che più volte hanno denunciato come nell’impianto lucano si utilizzerebbe combustibile proveniente da materiale di diversa natura e non si rispetterebbero i limiti sulle emissioni previsti dagli indirizzi normativi della Commissione europea, in relazione alle migliori tecniche disponibili in materia di emissioni per i forni di produzione del cemento. Nell’interrogazione viene evidenziato che l’Arpab (Agenzia regionale protezione ambientale della Basilicata), ad oggi, non avrebbe previsto alcun piano di azione per monitorare le emissioni dell’impianto. Inoltre, viene specificato che il cementificio è in attesa del rinnovo dell’Aia (Autorizzazione integrata ambientale) e che è stata avanzata la richiesta per l’utilizzo di 50 mila tonnellate di Css (combustibile solido secondario derivato dalla lavorazione dei rifiuti urbani), che farebbe aumentare la sostituzione media calorica di combustibile fossile con Css al 59 per cento, nonostante il valore medio registrato nel 2015 in tutta Italia nell’uso di Css sia del 14,9 per cento. Il parlamentare pentastellato ha concluso l’interrogazione evidenziando che, alla luce di quanto descritto, emergerebbe un comportamento negligente da parte delle autorità locali nel non monitorare costantemente la qualità dell’aria del territorio adiacente al cementificio, e non si terrebbe conto della richiesta di incremento della capacità combustibile, attraverso l’uso di Css, che farebbe aumentare il potenziale inquinante dell’impianto e il rischio per la salute dei cittadini Per queste ragioni Pedicini ha chiesto alla Commissione europea di intervenire e dare le risposte di sua competenza.

PIERNICOLA PEDICINI – Eurodeputato del M5S

Lun, 13/02/2017 – 13:25

Il Grafico di Branko MILANOVIC (2012): la globalizzazione ha colpito soprattutto i CETI MEDI. Con la nota esplicativa di PIETRO ICHINO,

Il “grafico dell’Elefante”, proposto quattro anni fa dall’economista Branko Milanovic, mostra: tra il 1988 e il 2008 i due terzi più poveri della popolazione mondiale abbiano visto aumentare i redditi fra il 40 e l’80%; il dieci per cento più ricco li abbia visti aumentare fra il 30 e il 60%; invece il venti per […]

via Il Grafico di Branko MILANOVIC (2012): la globalizzazione ha colpito soprattutto i CETI MEDI. Con la nota esplicativa di PIETRO ICHINO, — MAPPE nelle POLITICHE SOCIALI e nei SERVIZI

BLOOMBERG: PERCHÉ GLI ITALIANI POTREBBERO ESSERE I VERI SCONFITTI DELL’EURO

Un breve articolo di Bloomberg mostra che gli italiani sono i maggiori perdenti dell’era dell’euro: l’Italia è l’unico paese tra i 19 membri ad aver ancora un PIL reale pro-capite più basso rispetto a 18 anni fa, quando è stato adottato l’euro. Persino nella Grecia massacrata dalle politiche di austerità imposte dai creditori il PIL […]

via BLOOMBERG: PERCHÉ GLI ITALIANI POTREBBERO ESSERE I VERI SCONFITTI DELL’EURO — UnUniverso