PIANIFICAZIONE E ARRAMPICATORI SOCIALI E PARADOSSI.

arrampicatore_bassa.jpg
Immagine tratta da Web by Salvatore Loviso

Tratto da :Onda Lucana by Salvatore Loviso

Sospesi tra il “NON più e il NON ancora” in un indefinibile “ TERRA di MEZZO”

Mi ritornano in mente immagine e parole. Di gente che hanno costruito carriera e posizione. E qui si aprono questioni etiche, sociali, politiche (ed economiche) . Il denaro ha reso ancora più feroce oggi nel discriminare, e poiché la vita ha un costo chi non ha i mezzi è due volte discriminato, uno per quando cerca lavoro e uno per eventuali bisogni o malattie. La vita ha un prezzo e il denaro è il mezzo per assicurarsela. Abbiamo dunque un paradosso, c’è un parte che ricorrendo a favori e raccomandazioni vive senza sudare e quindi con maggiori qualità e aspettative di vita. Gli esiti sociali e politici sono sotto gli occhi di tutti.
Io e Dio, permeato di prepotenza del potere e la cecità della gente <<Per bene>>, comprese le autorità ecclesiastiche.
Gente che vive nel delirio di onnipotenza di non morire e magari di non ammalarsi e se si ammala ha i soldi per curarsi. Chi sono quelli che possiamo definire umani?
Pianificazione significa: banalizzare, relativizzare, normalizzare e negare la realtà.
Magari modello P2?
Se questi sono uomini?

Il RAGIONIERE E PIANIFICAZIONE

Eichemann costruì la sua carriera e posizione pianificando la soluzione finale, era bello alto, ariano, donnaiolo. E per colmare l’irridente la saponetta come esercizio imbonitore, e la vivisezione.Affascinato dalla conoscenza del nemico, Eichmann intuì che una reale possibilità di fare carriera all’interno delle SS fosse proprio quella di presentarsi come esperto di ebraismo.
Nonostante si presenti per sua esplicita dichiarazione, come un “grigio burocrate che eseguiva solamente gli ordini dei gerarchi importanti” (come Himmler o Heydrich, o lo stesso Hitler) – e così è descritto anche da Hannah Arendt – era in realtà un fervente antisemita.[4]
Secondo la scrittrice Bettina Stangneth , Eichmann non era affatto un mero e fanatico esecutore, ma un uomo spietato.
Qui la soluzione finale possono essere indurti a disagi esistenziali, e se poi scoppi in un dissenso un TSO non si nega a nessuno- pianificazione sociale modello P2.
E nonostante si presentino come banali, sono degli spietati arrampicator.

Tratto da:Onda Lucana by Salvatore Loviso

Advertisements

Autore: ondalucana

Dialetto: Basilicata GENTE LUCANA Addonne la sconto la canosco subbito dda facci, si è 'nna facci nosta, re gente re Lucania. Dda facci porta stampati inta l'uocchi e segnati 'ncoppa le mmano le pene e l'affanni ca ra megliara r'anni se port'accovati 'mpietto. Scurnuso, inta ddi silienzii suoi tene 'mmescati ruluri e speranze. Li cieli, le terre, li sapuri, le feste, li lutti, l'amuri, sempe se port'appriesso inta la sacca ca sulo iddo nge pòte rozzolà. So' 'mmiriane ca re sfilano ppe 'ncapo com'à li grani re 'nno rosario e se stampano 'nfacci e chi lo tenemente nun sape mai si chiange o si rire. Tène l'uocchi ruci tène la facci aperta, puri si è scura. E' la facci re gente re Lucania ca se 'mpotào cca venenno ra terre lontane, tanto lontane. Traduzione in italiano GENTE LUCANA Laddove la incontro la conosco subito quella faccia, se è una faccia nostra di gente di Lucania. Quella faccia porta stampati negli occhi e segnati sulle mani le pene e gli affanni che da migliaia d'anni porta stipati in petto. Timido, nei suoi silenzi nasconde mescolati dolori e speranze. I cieli, le terre, i sapori, le feste, i lutti, gli amori, sempre se li porta dietro nella tasca e soltanto lui può rovistarvi. Sono fantasmi che gli sorrono in testa come i grani di un rosario e si manifestano in faccia e chi lo osserva non sa bene se piange o se ride. Tiene gli occhi dolci tiene il viso aperto, anche se scuro. E' il viso della gente di Lucania che si fermò qua venendo da terre lontane, molto lontane. Poesia inviata da: Giuseppe De Vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...