Incidente Cova, sindaci inferociti mentre Eni tira dritto: “Sversamento superficiale”

il

 

centro_oli
09 Mar 2017

Scritto da redazione

VIGGIANO – “Non credo ci sarà un nuovo blocco della produzione di petrolio in Val d’Agri. Stiamo già facendo tutto quanto previsto per risolvere la situazione ed in ogni caso stiamo parlando di uno sversamento minimo e superficiale”.

Con queste parole l’amministratore delegato dell’Eni, Claudio Descalzi, ha commentato per la prima volta (durante l’audizione informale presso la commissione Industria del Senato) l’incidente verificatosi al Cova di Viggiano nelle scorse settimane. Incidente sul quale la Procura di Potenza ha predisposto diversi accertamenti e campionamenti, soprattutto con l’obiettivo di provare a risalire all’origine della perdita dai due serbatoi di stoccaggio che ha provocato la fuoriuscita di idrocarburi e lo sversamento nei terreni circostanti l’impianto del cane a sei zampe.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

 

Annunci