Cosa sono i voucher e perché se ne parla tanto? – TPI, marzo 2017

voucher-lavoro-fotogramma-kmsE-672x351@IlSole24Ore-Web
Immagine tratta da Web da Onda Lucana .

I voucher sono dei buoni per retribuire il lavoro accessorio, cioè tutte quelle prestazioni lavorative saltuarie che non sono riconducibili a contratti di lavoro veri e propri. Il datore di lavoro, può acquistare questi buoni che servono per pagare prestazioni lavorative come ripetizioni, baby-sitting, lavoro agricolo stagionale, pulizie domestiche. Dei 10 euro del voucher, 7,50 sono quelli netti da corrispondere al lavoratore e 2,50 euro sono destinati alla copertura assicurativa e previdenziale.

Il loro acquisto può avvenire via telematica, presso gli uffici postali, presso le tabaccherie autorizzate o presso sportelli bancari abilitati. l valore nominale di 10 euro del voucher comprende un 75 per cento netto (7,50 euro) da destinare al lavoratore, e il restante 25 per cento così ripartito: 13 per cento (1,3 euro) destinato alla gestione separata Inps per i contributi.

Il 7 per cento (0,7 euro) in favore dell’Inail per l’assicurazione anti-infortuni e il rimanente 5 per cento (0,5 euro) all’Inps per la gestione del servizio voucher. Ogni voucher corrisponde al compenso minimo per un’ora di lavoro.

I compensi complessivi percepiti dal lavoratore non possono superare i 7.000 euro netti (9.333 euro lordi) nel corso di un anno. Prima delle modifiche introdotte dal Jobs Act, che innalzano il limite a 7000, i lavoratori non potevano superare i 5.000 euro netti annui, come previsto dalle liberalizzazioni introdotte dal governo Monti. Ogni committente non può comunque erogare più di 2.000 euro in voucher e deve dare comunicazione almeno 60 minuti prima dell’inizio della prestazione lavorativa sul sito dell’Inps o mediante sms.

I lavoratori possono riscuotere i buoni attraverso varie modalità, presso gli uffici postali, tramite InpsCard, presso gli sportelli bancari o i tabaccai, a seconda di dove sono stati emessi.

Sorgente: Cosa sono i voucher e perché se ne parla tanto? – TPI

Advertisements

Autore: ondalucana

Dialetto: Basilicata GENTE LUCANA Addonne la sconto la canosco subbito dda facci, si è 'nna facci nosta, re gente re Lucania. Dda facci porta stampati inta l'uocchi e segnati 'ncoppa le mmano le pene e l'affanni ca ra megliara r'anni se port'accovati 'mpietto. Scurnuso, inta ddi silienzii suoi tene 'mmescati ruluri e speranze. Li cieli, le terre, li sapuri, le feste, li lutti, l'amuri, sempe se port'appriesso inta la sacca ca sulo iddo nge pòte rozzolà. So' 'mmiriane ca re sfilano ppe 'ncapo com'à li grani re 'nno rosario e se stampano 'nfacci e chi lo tenemente nun sape mai si chiange o si rire. Tène l'uocchi ruci tène la facci aperta, puri si è scura. E' la facci re gente re Lucania ca se 'mpotào cca venenno ra terre lontane, tanto lontane. Traduzione in italiano GENTE LUCANA Laddove la incontro la conosco subito quella faccia, se è una faccia nostra di gente di Lucania. Quella faccia porta stampati negli occhi e segnati sulle mani le pene e gli affanni che da migliaia d'anni porta stipati in petto. Timido, nei suoi silenzi nasconde mescolati dolori e speranze. I cieli, le terre, i sapori, le feste, i lutti, gli amori, sempre se li porta dietro nella tasca e soltanto lui può rovistarvi. Sono fantasmi che gli sorrono in testa come i grani di un rosario e si manifestano in faccia e chi lo osserva non sa bene se piange o se ride. Tiene gli occhi dolci tiene il viso aperto, anche se scuro. E' il viso della gente di Lucania che si fermò qua venendo da terre lontane, molto lontane. Poesia inviata da: Giuseppe De Vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...