Il petrolio del COVA finito sotto un terreno agricolo a Grumento: ordinanza del comune

17904323_1395575527170835_1053944153073560073_n.jpg

Scritto il 17 aprile 2017 by

Con ordinanza n.2652 il Comune di Grumento ( comune nel quale abbiamo già trovato contaminazione da idrocarburi nelle acque del Pertusillo in località Spartifave – ndr ) vieta l’uso di acqua e suoli per qualsiasi impiego ( dal foraggio al pascolo alla coltivazione di funghi o di tartufi ) in contrada Campestrini e al lato della “fondo val d’agri – ss598” tra il Fosso del Lupo e la zona industriale per contaminazione da “idrocarburi, etilbenzene ed altro”. Il comune sottolinea che da incontri istituzionali si è ufficializzata la presenza di idrocarburi nella rete di scolo della locale area industriale e che attraversando il tratto stradale defluiscono in un vicino terreno agricolo.

Il comune in chiusura intima ad ENI ( quindi assoda già le responsabilità dell’inquinamento – ndr ) di provvedere urgentemente ai lavori di impermeabilizzazione ed emungimento al fine di tutelare il terminale ultimo che sarebbe il fiume Agri.

Che sia stato questo incontro istituzionale del 15, denominato nell’ordinanza “tavolo di crisi”, a costringere Pittella a deliberare la sospensione delle attività del COVA? Gli idrocarburi da noi ritrovati a contrada Spartifave distano meno di un chilometro dal Fosso del Lupo, quindi perchè la Regione ha trovato idrocarburi dappertutto ma non nel Pertusillo? Nella conferenza stampa di pochi giorni fa Pittella ed i dirigenti Arpab hanno detto una parte della verità: ossia fatta la MISE attorno al COVA quale è stata invece la reale dispersione del greggio fuori dalla MISE, con quale velocità e quantità il greggio si è spostato e verso dove e da quando? A questo nessuno ancora risponde, fatto sta che noi gli idrocarburi li abbiamo ritrovati tra meno di un chilometro e quasi 4,5 chilometri dal Fosso del Lupo, ossia a Spartifave e Masseria Crisci. E se arrivassero abbondanti piogge cosa accadrebbe? E come mai i verbali di questo “tavolo di crisi” non sono ancora pubblici? E come mai le associazioni non vengono invitate?

Nel pdf sotto allegato vi è anche la foto dell’area interdetta.

Annunci

E LONDRA AMMISE: ”UN NOSTRO AGENTE INFILTRATO TRA I BLACK BLOC A GENOVA” – LA FOTO DELL’AGENTE BRITANNICO DURANTE GLI SCONTRI DEL 2001: DA SEMPRE I RAGAZZI CHE ERANO LÌ RACCONTANO DEGLI ‘AGENTI PROVOCATORI’.

Cristiana Mangani per ”Il Messaggero” Del suo passaggio nei giorni del G8 di Genova del 2001 resta una foto riconosciuta tra migliaia: Rod Richardson indossa un caschetto, una maschera da saldatore e una mascherina antigas. Un look da vero black bloc. Se non fosse che, a distanza di 16 anni da quelle ore di…

via E LONDRA AMMISE: ”UN NOSTRO AGENTE INFILTRATO TRA I BLACK BLOC A GENOVA” – LA FOTO DELL’AGENTE BRITANNICO DURANTE GLI SCONTRI DEL 2001: DA SEMPRE I RAGAZZI CHE ERANO LÌ RACCONTANO DEGLI ‘AGENTI PROVOCATORI’. — Blondet & Friends

La “Pasquetta” degli Actual

Dopo essere sopravvissuti all’abbuffata di Pasqua, è già ora di un nuovo problema di… tempo. Lorenzo Tiberia e Leonardo Bocci nei panni degli Actual, insieme a Ludovico Di Martino (regia), si sono immersi nel più atroce dilemma post pasquale: cosa fare a “Pasquetta”.

via La “Pasquetta” degli Actual — MZK News

Licenza d’abuso

ab.jpg

Anna Lombroso per il Simplicissimus Ogni giorno ormai ci tocca assistere alla monotona sostituzione di diritti e giustizia con elargizioni e arbitrarietà, di garanzie con elemosine, di certezze con obbligatorie abiure di libertà. Oggi è la volta di una sanatoria che all’apparenza viene accreditata come concessione in favore di chi ha commesso un abuso edilizio in […]

via Licenza d’abuso — Il simplicissimus

Meteo: irruzione di aria gelida sull’Italia Nei prossimi giorni arriva il freddo polare. Le zone più colpite

Colpo di scena: è in arrivo un colpo di coda dell’inverno. Le temperature potrebbero subire un crollo di ben 10°C in un paio di giorni. Il 20 aprile al Centro-Nord potrebbero scendere addirittura sotto zero, a -4°C.

via Meteo: irruzione di aria gelida sull’Italia Nei prossimi giorni arriva il freddo polare. Le zone più colpite — Cagliari Post