Cova, acido solfidrico alle stelle dopo l’ultima fiammata

il

 

fiammata.jpg
25 Apr 2017

Scritto da Fabrizio Di Vito

POTENZA – Un picco delle emissioni di acido solfidrico a poche ore di distanza dall’ultima “fiammata anomala” al Cova di Viggiano, verificatasi il 24 e 25 ottobre dello scorso anno. E’ quanto evidenzia l’Arpab nel rapporto relativo al monitoraggio della qualità dell’aria.

Misurazioni effettuate dalla postazione mobile di Montemurro, situata a circa 8 km di distanza dall’area industriale di Viggiano e ritenuta utile e significativa a fornire dati della qualità dell’aria e a rilevare eventuali rilasci di inquinanti dal Cova. “Dall’esame dei dati degli inquinanti monitorati – si legge nella relazione pubblicata dall’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente – si rappresenta che, nei giorni 24/10/16 e 25/10/16, in occasione dell’evento visibilità della torcia del Cova si sono registrati valori di concentrazione dell’acido solfidrico più alti rispetto ai valori medi dell’intera campagna (durata un mese, dal 7 ottobre al 7 novembre 2016, ndr)”.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

Tratto da:http://www.nuovadelsud.it/primo-piano/primo-piano-news/cronaca/11612-cova,-acido-solfidrico-alle-stelle-dopo-l-ultima-fiammata.html

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...