Sversamento Cova, Grumento Nova denuncia Eni

il

 

imperatrice.jpg
11 Mag 2017

Scritto da Daniele Corbo

GRUMENTO NOVA – “La sospensione del Cova conferma che la situazione ambientale è grave e che il livello di inquinamento è allarmante”. E’ uno dei passaggi chiave della querela in preparazione contro Eni.

La giunta comunale di Grumento Nova all’unanimità ha infatti autorizzato il sindaco Antonio Imperatrice “a sporgere denuncia/querela formale nei confronti di ignoti, ovvero i responsabili di Eni Spa, per il reato “Inquinamento ambientale”, punito dagli artt. 452 bis-c.p. e per tutti quei reati che dovessero emergere nel corso delle indagini con riferimento ai fatti verificatesi lo scorso febbraio e che hanno portato all’adozione da parte della Giunta Regionale della deliberazione n. 322 del 15/04/2017, con la quale si è disposta la sospensione del Cova a seguito della fuoriuscita di greggio”. È quanto si legge nella delibera varata ieri dal comune valdagrino nella quale si cita anche una nuova ordinanza emanata dal primo cittadino, sempre nella giornata di ieri, “con la quale si è inibito, cautelativamente, l’uso del terreno Agricolo riportato al Foglio 17, p.lla 649 (adiacente a quelle della precedente ordinanza) e dell’acqua eventualmente presente in superficie e profondità per qualsiasi uso civile, industriale, zootecnico”.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

 

Annunci