Sanità, scoppia il caso degli “assistiti fantasma”: tanti i pazienti fuori dall’anagrafe dell’Asp

il

 

malattia_lavoro.jpg
24 Giu 2017

Scritto da redazione

POTENZA – I medici di famiglia di Potenza e provincia sono da tempo alle prese con il fenomeno sempre più diffuso degli “assistiti fantasma”: si tratta degli assistiti che hanno scelto attraverso l’Asp il proprio medico ma che non risultano nell’anagrafe dell’Asp.

Un pasticcio informatico che pone i medici di famiglia in una situazione difficile di lavoro perché continuamente sono “richiamati” dagli uffici dell’Asp per le regolari prescrizioni di assistiti che invece vengono contestate. E siamo già a primi casi di medici di medicina generale che hanno ricevuto contestazioni per diverse migliaia di euro per aver prodotto ricette elettroniche – sempre secondo l’Asp – a pazienti non propri. Tra i tanti casi uno forse è emblematico: un medico di famiglia di Potenza non “trova” nell’anagrafe Asp ben 170 suoi assistiti e ogni settimana si verificano in media due nuovi “assistiti scomparsi”.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...