VISITE FISCALI INPS: LE NOVITÀ

Le novità legate  delle visite fiscali attive  dal 1° settembre 2017-

A fine giugno è entrata in vigore la Riforma Madia; tra le varie novità presenti nella riforma c’è l’istituzione del Polo Unico per le visite fiscali, che entrerà in azione dal 1° settembre 2017 (articolo 18 del D.L.  75/2017).

Compito del Polo sarà quello di gestire le visite fiscali di controllo per i lavoratori in malattia sia per il settore pubblico che per quello privato. L’istituzione di un unico centro decisionale è stata realizzata dagli organi competenti per semplificare le procedure relative ai controlli, rendendoli maggiormente efficaci grazie alla possibilità di rendere uniformi gli orari di reperibilità e di effettuare visite mirate.

Le fasce di reperibilità in vigore nel 2017 per i dipendenti pubblici sono:

  • dalle 9:00 alle 13:00;
  • dalle 15:00 alle 18:00.

Le suddette fasce di reperibilità, cosa non di poco conto, dovranno essere rispettate anche durante i giorni festivi ed a partire dal primo giorno di malattia.

Diversi gli orari di reperibilità dei dipendenti privati, che sono:

  • dalle 10:00 alle 12:00;
  • dalle 17:00 alle 19:00.

Come nel caso dei dipendenti pubblici, tuttavia, anche gli orari di reperibilità per i dipendenti privati dovranno essere rispettati durante i giorni festivi ed a partire dal primo giorno di malattia.

Differentemente dal passato i controlli nei confronti dei lavoratori in malattia potranno essere ripetuti.
Visite-fiscali-e-codice-disciplinare

L’obbligo di reperibilità per le visite fiscali INPS 2017 prevede anche alcuni casi di esenzione per esempio:

  • assenza dovuta a cause di forza maggiore;
  • visite, accertamenti e prestazioni contemporanei alla visita fiscale;
  • attività di volontariato che non pregiudichi lo stato di salute presente nel certificato medico di malattia INPS.

via VISITE FISCALI INPS: LE NOVITÀ —

Fonte:https://quotidianocontribuenti.com/2017/07/21/visite-fiscali-inps-le-novita/

Annunci

Autore: ondalucana

Dialetto: Basilicata GENTE LUCANA Addonne la sconto la canosco subbito dda facci, si è 'nna facci nosta, re gente re Lucania. Dda facci porta stampati inta l'uocchi e segnati 'ncoppa le mmano le pene e l'affanni ca ra megliara r'anni se port'accovati 'mpietto. Scurnuso, inta ddi silienzii suoi tene 'mmescati ruluri e speranze. Li cieli, le terre, li sapuri, le feste, li lutti, l'amuri, sempe se port'appriesso inta la sacca ca sulo iddo nge pòte rozzolà. So' 'mmiriane ca re sfilano ppe 'ncapo com'à li grani re 'nno rosario e se stampano 'nfacci e chi lo tenemente nun sape mai si chiange o si rire. Tène l'uocchi ruci tène la facci aperta, puri si è scura. E' la facci re gente re Lucania ca se 'mpotào cca venenno ra terre lontane, tanto lontane. Traduzione in italiano GENTE LUCANA Laddove la incontro la conosco subito quella faccia, se è una faccia nostra di gente di Lucania. Quella faccia porta stampati negli occhi e segnati sulle mani le pene e gli affanni che da migliaia d'anni porta stipati in petto. Timido, nei suoi silenzi nasconde mescolati dolori e speranze. I cieli, le terre, i sapori, le feste, i lutti, gli amori, sempre se li porta dietro nella tasca e soltanto lui può rovistarvi. Sono fantasmi che gli sorrono in testa come i grani di un rosario e si manifestano in faccia e chi lo osserva non sa bene se piange o se ride. Tiene gli occhi dolci tiene il viso aperto, anche se scuro. E' il viso della gente di Lucania che si fermò qua venendo da terre lontane, molto lontane. Poesia inviata da: Giuseppe De Vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...