Vitalizi, se passa legge per il ricalcolo D’Alema e Fini perdono 2.200 euro al mese, Marini 2.500 e Bertinotti 1.900.

di  | 26 luglio 2017

Il calcolo è basato sulle valutazioni del presidente Inps Tito Boeri, secondo cui applicare agli assegni degli ex parlamentari il metodo contributivo ridurrebbe la spesa complessiva del 40%. Anche Walter Veltroni, che dopo 6 legislature prende 5.500 euro mensili, dovrebbe rinunciare a 2.200 euro. L’appannaggio di Ilona Staller, in arte Cicciolina, deputata radicale dal 1987 al 1992, calerebbe di oltre 900 euro

Quattromila euro mensili in meno per Publio Fiori, ex deputato Dc e poi An, oggi re dei vitalizi che riceve la bellezza di 10.131 euro al mese. Una perdita vicina ai 3mila euro al mese per l’ex presidente del Senato Nicola Mancino e per Clemente Mastella (che però ora ha l’assegno sospeso perché è stato rieletto sindaco di Benevento. E un salasso da oltre 2mila euro mensili per Massimo D’AlemaWalter VeltroniGianfranco Fini e l’ex segretario di Democrazia proletaria Mario Capanna. E’ il conto che pagheranno alcuni ex parlamentari tra i più noti se la legge Richetti sul ricalcolo con il sistema contributivo delle loro rendite sarà approvata dalla Camera e se poi riuscirà mai ad essere approvata dal Senato.

Il calcolo, spannometrico, l’ha fatto Il Giornale, applicando ai vitalizi dei big una decurtazione del 40%: questo perché il presidente dell’Inps, Tito Boeri, lo scorso anno aveva spiegato che “applicando le regole del sistema contributivo, oggi in vigore per tutti gli altri lavoratori italiani, all’intera carriera contributiva dei parlamentari, la spesa per vitalizi si ridurrebbe del 40% scendendo a 118 milioni. Risultato: il taglio retroattivo (i vitalizi concessi a partire dal 2012 sono già calcolati con il contributivo) impatterà più pesantemente sugli assegni più alti.

Come quelli di Mancino e Mastella, entrambi in Parlamento per 8 legislature, che prendono 6.939 euro al mese, ma anche dell’ex presidente del Senato Franco Marini, 6.457 euro dopo 6 legislature, di Ciriaco De Mita, che ha diritto a 5.811 euro mensili (ora sospesi perché è sindaco di Nusco), di Emma Bonino che ha fatto sette legislature e ne prende 6.715. Marini dovrebbe accontentarsi di 3.800 euro, De Mita di 3.480, la Bonino di un po’ più di 4mila euro.

Fausto Bertinotti, ex segretario di Rifondazione ed ex presidente della Camera, scenderebbe da 4.800 a 2.900 euro mensili, Nichi Vendola da 4.985 a 2.991. Quanto a Ilona Staller, in arte Cicciolina, deputata radicale dal 1987 al 1992, il suo appannaggio di 2.231 euro mensili calerebbe a 1.300 euro.

via Vitalizi, se passa legge per il ricalcolo D’Alema e Fini perdono 2.200 euro al mese, Marini 2.500 e Bertinotti 1.900 – Il Fatto Quotidiano — Notizie Dal Web

Fonte:http://www.ilfattoquotidiano.it/2017/07/26/vitalizi-se-passa-legge-per-il-ricalcolo-dalema-e-fini-perdono-2-200-euro-al-mese-marini-2-500-e-bertinotti-1-900/3756413/

Annunci

Autore: ondalucana

Dialetto: Basilicata GENTE LUCANA Addonne la sconto la canosco subbito dda facci, si è 'nna facci nosta, re gente re Lucania. Dda facci porta stampati inta l'uocchi e segnati 'ncoppa le mmano le pene e l'affanni ca ra megliara r'anni se port'accovati 'mpietto. Scurnuso, inta ddi silienzii suoi tene 'mmescati ruluri e speranze. Li cieli, le terre, li sapuri, le feste, li lutti, l'amuri, sempe se port'appriesso inta la sacca ca sulo iddo nge pòte rozzolà. So' 'mmiriane ca re sfilano ppe 'ncapo com'à li grani re 'nno rosario e se stampano 'nfacci e chi lo tenemente nun sape mai si chiange o si rire. Tène l'uocchi ruci tène la facci aperta, puri si è scura. E' la facci re gente re Lucania ca se 'mpotào cca venenno ra terre lontane, tanto lontane. Traduzione in italiano GENTE LUCANA Laddove la incontro la conosco subito quella faccia, se è una faccia nostra di gente di Lucania. Quella faccia porta stampati negli occhi e segnati sulle mani le pene e gli affanni che da migliaia d'anni porta stipati in petto. Timido, nei suoi silenzi nasconde mescolati dolori e speranze. I cieli, le terre, i sapori, le feste, i lutti, gli amori, sempre se li porta dietro nella tasca e soltanto lui può rovistarvi. Sono fantasmi che gli sorrono in testa come i grani di un rosario e si manifestano in faccia e chi lo osserva non sa bene se piange o se ride. Tiene gli occhi dolci tiene il viso aperto, anche se scuro. E' il viso della gente di Lucania che si fermò qua venendo da terre lontane, molto lontane. Poesia inviata da: Giuseppe De Vita

3 thoughts on “Vitalizi, se passa legge per il ricalcolo D’Alema e Fini perdono 2.200 euro al mese, Marini 2.500 e Bertinotti 1.900.”

    1. Pensare che un parassita possa diventare una splendida farfalla, sinceramente è pura ingenuità: dobbiamo capire invece che tale legge sarà il solito cavallo di troika per introdurre retroattivamente il contributivo a tutti gli italiani! Immaginiamo quanti disoccupati sopra i 40 anni vivono oggi grazie all’aiuto dei genitori pensionati! Il contributivo è un sistema iniquo e insostenibile socialmente, come lo sono le sistematiche politiche di tagli alla spesa e conseguente distruzione di economia reale causata dall’austerità e precarizzazione del lavoro. Senza lavorocequo e ben retribuito nessun sistema pensionistico potrà mai reggere. I parassiti della politica invece continueranno con i loro privilegi , non caschiamo in queste trappole fatte DSi nostri aguzzini e chiediamo a gran voce il ripristino dei diritti costituzionali e l’uscita dall’euro principale strumento FI dominio della finanza

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...