IL SOL-LEONE DELLA VERITA’ E DELLA TRASFORMAZIONE.

In questa estate infuocata stanno crollando gli ultimi tentativi di mantenere in vita situazioni disarmoniche e false, ad ogni livello, in ogni ambito. Le persone esplodono e mostrano esattamente chi sono: alcuni con efferati gesti distruttivi, verso di sé e le persone amate, altri con violenza e furore, altri lasciandosi morire ed uscendo di scena; l’ego frigge e si accartoccia sotto il sole, personaggi di vario genere del mondo sociale o politico passano da incongruenze a gaffe incredibili, mostrando la loro indifferenza verso il popolo che dovrebbero degnamente rappresentare.

Non c’è più nulla di falso che stia in piedi, malgrado l’estremo sforzo di chi vorrebbe che tutto continuasse come sempre: il solito “andazzo” si sta disintegrando come una carcassa in putrefazione nel deserto, con gli avvoltoi che si cibano di quanto rimane.

Non è bello vedere la carcassa e neppure gli avvoltoi che la smembrano, il fetore è orrendo, ma a quanto pare è un passaggio necessario per arrivare a vedere, tra qualche decennio, delle ossa bianche e perfettamente pulite al suo posto.

Questo è l’effetto che questo Cielo estivo sta producendo, che verrà accentuato dalla Luna Piena in Acquario del 7 agosto ed una eclissi parziale, e dalla seconda Luna Nuova in Leone del 21.

La pienezza della Luna in Acquario ci mostra questo passaggio come sovvertitore del cosiddetto “ordine costituito”, come una insofferenza agli schemi sociali imposti che finalmente si manifesta pienamente, con la capacità dell’Acquario di cambiare idea e convinzioni, e di realizzare lo scopo che si è prefisso, anche smentendo ciò che credeva fino a poco prima.

Così sono l’Aria, e l’Acqua, non possono stare in un contenitore, sgusciano fuori, evaporano, si dissolvono e si ricreano altrove, trasformandosi.

La loro espressione è la Libertà, e questo sta accadendo, mentre non ce ne accorgiamo, e tutto sembra infiammarsi senza uno scopo. Andarsene morendo, suicidandosi, uccidendo, sono un modo terribile e definitivo di liberarsi di gabbie ereditate e vissute come un gravame impossibile da sostenere ancora.

Anche l’avvoltoio ci libera dai rifiuti, si nutre del sangue che avrebbe potuto dilagare ed infettare ancora di più.

Le Anime che hanno scelto di essere vittime o carnefici stanno contribuendo a scuotere le coscienze dal loro sonno millenario, chiedendo a gran voce che qualcuno renda loro giustizia ed onore; che altri si impegnino a diffondere quello che ancora manca: l’Amore ed il Rispetto per ogni Essere Vivente, in ogni sua forma, e per il Pianeta che ci nutre, ci ospita e ci ha dato la Vita.

Il SOL – LEONE che si sta facendo sentire ovunque, in questo emisfero, ci ricorda chi è il Re: colui che brucia nella fiamma e nell’ardore di esprimere Se Stesso, senza più essere schiavo né servo di nessuno, senza dominare gli altri ma realizzando pienamente la sua Missione di Vita. Per la seconda volta la Luna Nuova ci offre la possibilità di un nuovo inizio, collegato al Cuore ed al Coraggio che ci vuole per sganciarsi dalle catene che tengono legati, senza ferire, senza scaricare colpe, ma prendendosi la Responsabilità della propria esistenza.

Una doppia opportunità consecutiva capita di rado, e chi riesce a cogliere l’eccezionalità di questo momento avrà davvero la possibilità di un balzo straordinario in avanti. Non più nel circo, saltando nel cerchio infuocato sotto il giogo della frusta del domatore; un balzo per tornare libero, fiero, potente, in pieno possesso del poco che serve per vivere in Libertà, con la fiducia nella propria Missione, che viene sempre ricompensata con tutto quello che è necessario alla sopravvivenza, e con infiniti doni dorati, che luccicano e splendono sotto il Sole.

Per chi ha intelligenza e bisogno di evadere dalla propria prigione, questo è il momento di saltare fuori dalla gabbia, mentre altri sono distratti dal caldo, dall’umidità, e si lamentano e borbottano, asciugandosi il sudore, ma restando legati al collare che gli stringe il collo.

Un Cielo potente e rivoluzionario, che favorisce gli audaci, coloro che scelgono di restare in Vita e di Vivere, finalmente! Senza più paura, senza più esitazioni, lasciandosi infiammare dal vento caldo che soffia dall’Africa, che ci ricorda Chi Siamo, e da dove veniamo.

Valeria Pisano

Fonte: valeriapisano.com

tratto da: visionealchemica

via IL SOL-LEONE DELLA VERITA’ E DELLA TRASFORMAZIONE — UnUniverso

Annunci

Autore: ondalucana

Dialetto: Basilicata GENTE LUCANA Addonne la sconto la canosco subbito dda facci, si è 'nna facci nosta, re gente re Lucania. Dda facci porta stampati inta l'uocchi e segnati 'ncoppa le mmano le pene e l'affanni ca ra megliara r'anni se port'accovati 'mpietto. Scurnuso, inta ddi silienzii suoi tene 'mmescati ruluri e speranze. Li cieli, le terre, li sapuri, le feste, li lutti, l'amuri, sempe se port'appriesso inta la sacca ca sulo iddo nge pòte rozzolà. So' 'mmiriane ca re sfilano ppe 'ncapo com'à li grani re 'nno rosario e se stampano 'nfacci e chi lo tenemente nun sape mai si chiange o si rire. Tène l'uocchi ruci tène la facci aperta, puri si è scura. E' la facci re gente re Lucania ca se 'mpotào cca venenno ra terre lontane, tanto lontane. Traduzione in italiano GENTE LUCANA Laddove la incontro la conosco subito quella faccia, se è una faccia nostra di gente di Lucania. Quella faccia porta stampati negli occhi e segnati sulle mani le pene e gli affanni che da migliaia d'anni porta stipati in petto. Timido, nei suoi silenzi nasconde mescolati dolori e speranze. I cieli, le terre, i sapori, le feste, i lutti, gli amori, sempre se li porta dietro nella tasca e soltanto lui può rovistarvi. Sono fantasmi che gli sorrono in testa come i grani di un rosario e si manifestano in faccia e chi lo osserva non sa bene se piange o se ride. Tiene gli occhi dolci tiene il viso aperto, anche se scuro. E' il viso della gente di Lucania che si fermò qua venendo da terre lontane, molto lontane. Poesia inviata da: Giuseppe De Vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...