Inquinamento mancato, multinazionali chiedono i danni

Anna Lombroso per il Simplicissimus Ci sono paradossi fenomenali che dovrebbero far capire anche ai più renitenti in quale realtà parallela e distopica ci hanno fatto precipitare. Il giorno 13 Aprile 2013 più di 40 mila abruzzesi sono scesi in piazza a Pescara per contestare il progetto petrolifero Ombrina Mare che prevedeva la trivellazione di sei […]

via Inquinamento mancato, multinazionali chiedono i danni — Il simplicissimus

Cova, acido solfidrico alle stelle dopo l’ultima fiammata

 

fiammata.jpg
25 Apr 2017

Scritto da Fabrizio Di Vito

POTENZA – Un picco delle emissioni di acido solfidrico a poche ore di distanza dall’ultima “fiammata anomala” al Cova di Viggiano, verificatasi il 24 e 25 ottobre dello scorso anno. E’ quanto evidenzia l’Arpab nel rapporto relativo al monitoraggio della qualità dell’aria.

Misurazioni effettuate dalla postazione mobile di Montemurro, situata a circa 8 km di distanza dall’area industriale di Viggiano e ritenuta utile e significativa a fornire dati della qualità dell’aria e a rilevare eventuali rilasci di inquinanti dal Cova. “Dall’esame dei dati degli inquinanti monitorati – si legge nella relazione pubblicata dall’agenzia regionale per la protezione dell’ambiente – si rappresenta che, nei giorni 24/10/16 e 25/10/16, in occasione dell’evento visibilità della torcia del Cova si sono registrati valori di concentrazione dell’acido solfidrico più alti rispetto ai valori medi dell’intera campagna (durata un mese, dal 7 ottobre al 7 novembre 2016, ndr)”.

Approfondimenti sull’edizione cartacea de “La Nuova del Sud”

Tratto da:http://www.nuovadelsud.it/primo-piano/primo-piano-news/cronaca/11612-cova,-acido-solfidrico-alle-stelle-dopo-l-ultima-fiammata.html

 

Dagli appalti alle pensioni, nel 2016 reati contro la Pa per 10 miliardi

Dagli appalti alle pensioni, passando per le frodi nella percezione di rimborsi. I reati contro la pubblica amministrazione toccano diversi settori e vengono realizzati in diversi modi, con l’unico scopo di mettere le mani su quanti più soldi pubblici sia possibile: nel 2016 il totale è arrivato a circa 10 miliardi di euro. Secondo i dati contenuti nell’ultimo rapporto annuale della Guardia di finanza, ed elaborati dall’Adnkronos, più della metà della somma si trova sotto la voce ‘danni erariali segnalati’ per responsabilità amministrativa, che ammonta a 5,392 miliardi di euro.

Una quota rilevante arriva dagli illeciti in materia di appalti pubblici, con la segnalazione di ‘somme oggetto di assegnazione irregolare’ che arrivano a 3,390 miliardi di euro. Poi ci sono le frodi nella richiesta e percezione delle risorse a carico dei bilanci degli enti locali, nazionale e dell’Unione europea, che arrivano a 777 milioni di euro.

Le frodi accertate che coinvolgono la spesa previdenziale, sanitaria e le prestazioni sociali agevolate ammontano a 163 milioni; mentre i sequestri per gli illeciti ai danni della pubblica amministrazione ammontano a 86 milioni. Totale 9,808 miliardi di euro.

Il maggior numero di soggetti denunciati è accusato di aver commesso reati relativi alla ‘spesa previdenziale, spesa sanitaria e prestazioni sociali agevolate (17.354 denunce/verbalizzazioni). Per reati e altri illeciti contro la pubblica amministrazione sono stati denunciati 4.031 soggetti a cui si sommano i 3.066 per frodi nella richiesta/percezione di risorse a carico dei bilanci dell’Unione europea, nazionale e degli enti locali.

Ci sono poi i casi di illeciti in materia di appalti pubblici, con 1.866 soggetti denunciati, per un totale di 26.317 che sommati ai soggetti segnalati per responsabilità amministrative per danni erariali (altri 8.067) arrivano a 34.384 soggetti raggiunti dall’attività delle fiamme gialle.

Tratto da:http://www.adnkronos.com/soldi/economia/2017/04/25/dagli-appalti-alle-pensioni-nel-reati-contro-per-miliardi_v0ETXljRQWRKdBdijIXnlM.html

M3dics, stampante 3D aiuta chirurgo

Startup M3dics, stampante 3D aiuta chirurgo in interventi

Entro 72 ore immagine tridimensionale zona anatomica da operare

Redazione ANSATORINO

24 aprile 201718:29NEWS

TORINO – Aiutare il chirurgo a preparare l’operazione con modelli stampati in 3D delle zone anatomiche sulle quali deve essere effettuato l’intervento. E’ l’obiettivo di M3dics, startup fondata dai torinesi Andrea Andolfi e Leandro Basso. “Puntiamo a fare pervenire il device stampato e certificato in tutto il mondo in 48-72 ore – spiega Andolfi – mentre i nostri competitor hanno bisogno di 20-30 giorni.

Abbiamo già una stretta collaborazione con due grandi ospedali torinesi, il Cto e il San Luigi di Orbassano: abbiamo studiato e stampato 70-80 casi con notevoli passi avanti, i tempi dell’intervento si sono ridotti del 40%.

Per la stampa in outsourcing abbiamo contratti chiusi con il gruppo San Donato e l’ospedale di Brescia”. M3dics vuole creare laboratori negli ospedali, gestiti dai propri ingegneri. Il business plan del 2016 prevede in 3 anni un fatturato di 6 milioni di euro ed ebitda del 40%, obiettivi che saranno rivisti in crescita se andrà in porto la trattativa con due fondi di investimento.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

FUSIONE DEI COMUNI E NUOVE CITTÀ: UN PROCESSO TROPPO LENTO nel galoppante sviluppo dei sistemi urbani globali – Come unire la URBANITÀ TECNOLOGICA che ora si sviluppa e la DEMOCRAZIA e PARTECIPAZIONE DIRETTA dei cittadini? – La necessità di accelerare la fusione dei comuni in nuove città

Originally posted on Geograficamente: NON SIAMO PIÙ IL PAESE DEGLI OTTOMILA COMUNI. Per la prima volta dagli anni Cinquanta, infatti, il numero dei comuni presenti in Italia è sceso sotto quella quota – AL 1° GENNAIO 2017 SONO 7.983. (…)…numeri oggi ancora insufficienti per affermare l’esistenza di un vero cambiamento dell’assetto istituzionale locale…Oggi le fusioni…

via FUSIONE DEI COMUNI E NUOVE CITTÀ: UN PROCESSO TROPPO LENTO nel galoppante sviluppo dei sistemi urbani globali – Come unire la URBANITÀ TECNOLOGICA che ora si sviluppa e la DEMOCRAZIA e PARTECIPAZIONE DIRETTA dei cittadini? – La necessità di accelerare la fusione dei comuni in nuove città — MAPPE nelle POLITICHE SOCIALI e nei SERVIZI

La strada infinita

La strada è lunga e tortuosa, non va un cazzo bene, posso dirlo? Non va un cazzo bene, sto facendo errori, a raffica, sto cercando la verità dentro di me, ma non riesco a venirne fuori, sono in una palude, e vorrei una mano. Per piacere astenersi commenti del tenore solo tu puoi aiutarti, che […]

via La strada infinita — Suoni Ancora?

Usa inviano sottomarino nucleare in Corea del Sud

Il sottomarino Uss Michigan arriva nel porto di Busan nel giorno in cui la Corea del Nord celebra l’anniversario di fonazione del suo esercito. Ora si temono i test missilistici di Pyongyang.

via Usa inviano sottomarino nucleare in Corea del Sud — Notiziario Estero