APPROVATO IL “NUOVO PIANO NAZIONALE VACCINI”.

a-lorenzin
Immagine di repertorio Web.

Tratto da:Onda Lucana by Antonella Lallo

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin  ha approvato  il nuovo “Piano Vaccini”, durante la conferenza   Stato-Regioni ,per l’anno 2017/2019.

La discussione, molto elaborata viene approvata con soddisfazione al fine di essere  in poche settima operativa, bypassando tutto quell’ argomentale anti-scientifico non rientrante nella determina “Piano vaccini”.

Prevenire è sicuramente meglio che curare, per cui si inizia una campagna pubblicitaria  ricca di spot mettendo in evidenza soprattutto quella sul morbillo ed altre patologie ,che entrano in primo piano nei codici di emergenza. Si credeva che queste malattie fossero state debellate e invece si presentano virulenza ogni qual volta si abbassa la guardia sulla prevenzione vedi: anziani e bambini.

Il livello deve essere sempre alto per un controllo ottimale verso una parte della popolazione che potrebbe essere esposta verso malattie tipo: meningo , rotavirus, varicella, HPV e IPV nei bambini, meningo tetravalente negli adolescenti, zoster e pneumococco per gli anziani.

Per gli anni a venire si necessita di una copertura sempre più avanzata e totale attraverso gli operatori specializzati di supporto , e per coloro i quali non avranno un comportamento adeguato si provvederà  in sanzioni. Nel “Piano Vaccini”, entra a far parte la Regione Basilicata, come Regione sperimentale, in gergo tecnico “Regione Pilota”.

La notizia è stata annunciata dallo stesso assessore Flavia Franconi , la quale spiega l’esigenza di intervenire dal secondo mese di vita sui bambini a scopo di prevenzione . La Regione avrà tutte le vaccinazioni espresse dal “Piano Vaccini” gratuitamente.

Nella speranza che tutto funzioni al meglio ,affinchè, la macchina organizzativa possa partire senza  problematiche oggettive ,per una  vita  più serena e tranquilla verso una popolazione sempre più anziana ed esigente.

Tratto da:Onda Lucana by Antonella Lallo

E FESTA SIA!

 

245A9871-5E2D-4137-AE97-3AD08369C8B1.jpg
Foto by Antonella Lallo :Piazza Prefettura in Potenza.Prove concerto di fine anno 2016.

 

Tratto da:Onda Lucana by Antonella Lallo

Anche quest’anno il primo canale della tv pubblica trasmetterà, in diretta dalla Basilicata, la sua trasmissione di capodanno: Un megaconcerto di 4 ore che accompagnerà l’entrata del nuovo anno. Come d’obbligo in Italia non mancano mai le polemiche: sullo spazio ridotto di piazza Pagano, sui pali tagliati per far posto al palco, il disagio dei cittadini, gli stessi che si lamentano perché a Potenza non si fa mai niente, e quindi vogliono la botte piena e la moglie ubriaca, e c’è già chi vuole abolire lo stesso capodanno. Magari per non offendere religioni new age che aspettano il ritorno degli alieni. Basta! Andiamo tutti a Potenza e facciamo il consueto baccano, e pur sempre un orgoglio stare al centro dei programmi peninsulari. E fosse solo per questi eventi sarebbe meglio,  giacché il capitalismo terminale ci priva ogni anno di giovani lucani, quei pochi che rientrano rivendicano, anche con un pizzico di malinconia, la loro identità. Godano pure del presente perché del domani non v’è certezza.

Tratto da:Onda Lucana by Antonella Lallo

La guerra continua sul fronte delle tasse.

senza-tasse
Immagine tratta da:repertorio Web.

 

Tratto da :Onda Lucana by Antonella Lallo

Nell’anno 2016, gli aumenti sono stati maggiori rispetto all’anno precedente nel rapporto costo d’acquisto e reddito garantito. Le tasse saranno  portatrici di salassi perpetrati a danno della comunità più debole.

I sondaggi in ambito dimostrano vedi: Federcommercio, oppure, Adusbef, che nonostante le mensilità aggiuntive, sarà maggiore rispetto all’anno precedente dell’+1,5% ,gli esborsi dei cittadini avranno un costo pari circa al guadagno di retribuzione.

L’elenco è una lista infinita di doveri aggiunti: dalle bollette, le quali costano circa + 7,7 miliardi, tassa auto pari a circa 5,1 miliardi, mutui e prestiti da aggiungere, insomma un calvario lungo una intera vita.

Una Italia sempre più a rischio di povertà, con famiglie a carico di individui senza lavoro e con deprivazione materiale.

tasse
Immagine trattada :repertorio Web.

Ma, allora, come si comporta il cittadino con il costo d’acquisto? Bene, ci sarà poco o niente per le indimenticabili spese natalizie, salvo i soliti fortunati , i quali si godranno l’evento degli eventi. Resterà ben poco per i trasgressivi viaggi di fine anno, oppure, per lo shopping sfrenato.

Quindi non resta a tutti noi di guadagnarci in salute e di tenercela cara almeno quella …dal turbinio degli eventi tassatori in uno Stato mai troppo sazio.

Tratto da:Onda Lucana by Antonella Lallo

LEA,VERSO L’APPROVAZIONE.

 

1410872624-ansa-20140912111439-8956314
Immagine tratta da:Web.

Tratto da:Onda Lucana by Antonella Lallo

Il giorno 20 dicembre 2016,il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin firmerà i vari provvedimenti di competenza LEA.

LEA è l’assistenza dei livelli essenziali conseguenziali del Ministero del  Servizio Sanitario Nazionale, l’ordinamento giuridico italiano, il quale dispone  e identifica il complesso mondo delle attività gestite dallo Stato Italiano.

images
Immagine tratta da:Web.

Il Ministro vorrebbe che i LEA siano operativi, con le dovute modifiche,entro il nuovo anno 2017.

Affinchè, disponibili per la classe di quei cittadini che ne avessero bisogno. Per questo  si attende l’approvazione della Camera e del Senato seguendo l’iter dovuto.

E’ lo stesso Ministro che afferma la volontà di andare avanti nella conferma di firmare i provvedimenti e le correzioni apportate, attendendo i vari passaggi istituzionali in ambito, i quali aprono a nuovi scenari migliorativi verso un mondo, quello delle cure e patologie rare che vengono  incluse tra il riconoscimento essenziale nel nuovo ordinamento nazionale, abilitandole a patologie riconosciute. Inoltre dichiara che attraverso un comitato ci sarà la possibilità  di recuperare le scoperte scientifiche “buone” ;in modo da non disperdere il patrimonio ottimale ,ma valorizzando il tutto nella qualità per una sana e giusta evoluzione utile alle esigenze  sociali.

Tratto da : Onda Lucano by Antonella Lallo

“VelEni”,misteri tutti italici.

Tratto da :Onda Lucana ,testo e foto by Antonella Lallo 

Fabio Amendolara giornalista professionista ,con innumerevoli collaborazioni da Oggi a Panorama a Libero, ecc…ieri sera ha presentato un suo libro : “VelEni”,e’il suo titolo  nella splendida cornice presso sala convegni “Lacava”, museo archeologico provinciale nella citta’di Potenza ,in una sala gremita tra ospiti illustri e non.

Il libro riporta il lettore ad esplorare un periodo storico italiano avvicinandolo ai numerosi misteri ;dalla morte di Mattei, Pasolini e De Mauro. Situazioni che si avvicinano ai petroli e al potere, tra nomi prestigiosi, fino a quello  di Emilio Colombo,oltre alle dichiarazioni di pentiti di mafia che correlano i fatti ripercorsi.

Un intreccio politico-economico e sociale ,che coinvolge il mondo Italia di quegli anni, rispolverando un percorso fatto di misteri, servizi segreti e depistaggi di una Italia dagli ennesimi scandali di corte. Le migliaia di pagine di documenti, tanti articoli di giornale, insomma tre misteri in un’unica inchiesta. Storie di poteri forti, che muovono i soldi, che decidono le sorti energetiche ed economiche del Paese.

Personaggi di primo piano della Prima Repubblica, rimasti più o meno nascosti dove avevano alla base potere e petrolio; figure importanti considerate martiri dello Stato che si sono lasciati condizionare da un padrone o dal denaro. Vale la pena rileggere quelle pagine della nostra storia sotto un profilo e un racconto espresso garbatamente dall’amico Amendolara in una Italia posta sempre all’attenzione sotto il mistero perenne dei fatti che la storia conserva come scrigno del tempo ai posteri come esempi,ahime’negativi.

Tratto da:Onda Lucana by Antonella Lallo