La rivoluzione di Pittella si è esaurita nei giacimenti di petrolio lucani

Articolo composto nell’anno 2016,ad oggi la realtà territoriale non sembra essere molto diversa.Gli anni avanzano inesorabili e i problemi da cronici si sono trasformati in “atomici”,per cui la situazione resta da circa mezzo secolo la stessa,sintomo di una scarsa volontà nel prendere delle “rivoluzionarie decisioni”.

Ripercorriamo insieme la lettura sottostante del mio articolo pubblicato da:Basilicata24 link: https://www.basilicata24.it/2016/04/la-rivoluzione-di-pittella-si-e-esaurita-nei-giacimenti-di-petrolio-lucani-20651/ Grazie infinite per la cortese attenzione.

Antonio Morena by Onda Lucana  

pittella-che-guevara-nel-fotomontaggio-di-antonio-morena-21699.660x368
Immagine,elaborazione grafica di Antonio Morena.

di  – 23 aprile 2016 – 16:04

Lettera aperta, ma non troppo. Rivoluzionari si nasce e forse qualcuno pensando alle proprie origini familiari ha cercato bene di sfruttarle La rivoluzione tanto acclamata, doveva cambiare radicalmente il sistema lucano, quindi, rendere più snelle quelle poltrone da sempre occupate con pesanti sederi del dolce far nulla. Una macchina da rivedere e da lustrare per poi renderla efficace per tutti. Invece, dalle nomine sub-regionali alle riqualificazioni territoriali, qui in terra di Lucania di tutto e di più, non si è mai mossa una virgola. Ma, allora, cosa è cambiato? Nulla, anzi, niente del niente più nero. Nero come gli scandali cronici dell’ultima ora, quindi, sostanzialmente è stata tutta una montatura, uno slogan? Forse, ma questo cambiamento dove è finito? Forse nei pozzi petroliferi? La rivoluzione pittelliana si è esaurita nei giacimenti di petrolio della Basilicata, con la sola differenza che il sig. Pittella potrebbe andare a casa tranquillamente, visto che quel grande consenso non esiste più. Invece, lascia a noi tutti un bel regalino pieno di nero, il colore preferito dal partito di maggioranza. Al contrario di quei Paesi che non hanno bisogno di legarsi alle lobby, le quali garantiscono una seriale metamorfosi dell’abbrutimento paesaggistico, questa terra lucana è piena di cervelli, di ragazzi che ancora sperano di risiedere lavorativamente nella propria regione. Arricchire quelle competenze, quegli incarichi, quelle idee, quella moralità con menti fresche capaci di vedere lontano e non solo ad un miglio di aria fresca anzi posticcia, visto che si gira in un loop da oltre 20 anni, aiuterebbe a sciogliere tante questioni che ancora costringono la regione all’immobilismo forzato. Ma la politica rivoluzionaria sia quella al potere che di opposizione non lascia scampo, soffoca le energie, strappandole ad ogni forma di miglioramento. Prendiamo atto che la politica della regione non si vuole rivoluzionare, per cui resta ben poco. Almeno il buon senso di sganciare codesta piaga dell’ambiente, bene primario assoluto, dagli intrighi di palazzo. Questo caro Presidente sarebbe veramente un gesto rivoluzionario.

Antonio Morena

Fonte:https://www.basilicata24.it/2016/04/la-rivoluzione-di-pittella-si-e-esaurita-nei-giacimenti-di-petrolio-lucani-20651/

Annunci

GAMBERO ROSSO PREMIA LA LUCANIA

Tratto da: Onda Lucana by Antonio Morena

Complimenti al Made in Lucania,sempre più in espansione con i suoi talenti intelligenti, i quali consolidano la propria posizione nel mondo delle attività produttive mettendo in evidenza il proprio stile e apportando qualità e novità,settore quello della gastronomia sempre molto competitivo tra tradizione antica e storici capiscuola emerge il nostro Salvatore Gatta della nota pizzeria “Fandango”in loc. Scalera comune di Filiano (pz).

E’ veramente un grande successo personale quello di Salvatore,riuscire ad entrare nel mondo dell’ élite nazionale,i “Tre Spicchi” conferiti dalla prestigiosa guida Pizzerie d’Italia 2018 del Gambero Rosso.

Inseriamo il link sottostante ,affinchè, possiate consultare la lunga lista dei vincitori regione per regione:

http://www.gamberorosso.it/it/food/1045892-guida-pizzerie-d-italia-2018-del-gambero-rosso-elenco-dei-migliori-e-dei-premiati

 

 

Vince per la categoria:”Pizzerie d’italia”,settore: pizza napoletana,sembra quasi un gioco che un lucano riesca a superare,quantomeno a compararsi con chi ha sempre nella storia della pizza praticato  la tradizione dei maestri napoletani,eppure,gli scherzi della vita portano buoni successi per chi resta nella competenza del lavoro dedito  nella esplorazione verso nuove tecniche e nella spasmodica ricerca di nuovi prodotti applicati,un vero talento,fiducioso dei propri mezzi che con maestria e dopo una lunghissima gavetta si fa strada in un ambito non sempre facile.

Tratto da: Onda Lucana by Antonio Morena

 

 

 

 

 

 

VASSILIKATA, QUELLE RADICI CRISTIANE DIMENTICATE.

14184490_1179250305470026_1610551897711815479_n

VASSILIKATA, QUELLE RADICI CRISTIANE DIMENTICATE.

Tratto da:Onda Lucana by Antonio Morena (vignetta)
by Antonio Morena  Ivan Larotonda

E’ stato varato lo statuto della Regione Basilicata. Un successo, sotto molti punti di vista, il primo dei quali è un tentativo di urlare al mondo la nostra esistenza! A che serva poi una Carta dei principi, un una realtà dove molti di essi vengono cancellati nella pratica, è un quesito rivolto al futuro. Per dirla in maniera elementare, uno Statuto è, al tempo stesso, un insieme di buone intenzioni, regole, e soprattutto, ratificazioni di cultura storica di un territorio. Tra le tante buone intenzioni, c’è l’articolo inerente l’emigrazione dei lucani, e l’impegno ad evitare ulteriori fughe, e addirittura il rientro di chi è volato via, (In molti casi letteralmente volato via sui vari Boeing, diretto in tutti i luoghi possibili ed immaginabili del pianeta). Questo articolo pare essere il migliore, che tocca per davvero, senza nessuna ironia, i sentimenti più profondi legati all’appartenere ad una comunità. Il deserto dei nostri calanchi e delle selve appenniniche senza più giovani, incupisce l’animo. Però, toccate le vette supreme in questo argomento, si finisce nell’abisso più profondo, ancorche´ insensato. Ossia, l’assenza di ogni riferimento alle radici cristiane della Lucania-Vassilikata-Basilicata! Nonostante gli eroici tentativi, ma di un solo consigliere regionale, è stato estromesso del tutto ogni riferimento a chi ha fondato questa comunità, come del resto l’intero mondo europeo, ossia il cristianesimo. Però se scendiamo a controllare gli ultimi articoli, scopro che si ribadisce la necessità di salvaguardare, art. 14, le differenti realtà etnico religiose che abitano il suo territorio! Ora, di chi si parla? Differenti rispetto a quale realtà religiosa autoctona, se quest’ultima è stata cancellata? Si difende qualcosa dal nulla imperante? Noi sappiamo che 1-0 fa sempre 1. Vabbè che nel vangelo sta scritto: “gli ultimi saranno i primi” Però qui siamo andati oltre, non esistono più nemmeno i primi, o unici, di un tempo. La deriva verso il cupio dissolvi, ormai ha contagiato tutti; intendiamoci non in senso patristico, ossia dissolversi in Cristo, non sia mai, non si offenda nessuno, intendo nel senso laico del termine, che piace ai professoroni, i quali si sa, sono intelligenti solo se atei, o aderenti a religioni più alla moda, mica quelli che perdono ancora il tempo “col figlio del falegname”. Benvenuti nella terra sospesa. Un commiato poetico: Lucania mia, dalle profonde radici e dal fragile cappello. Non potrai mai essere una prima donna nonostante l´abito buono ti viene cambiato tutti i giorni. Resterai nei nostri cuori ,per il glorioso passato che ancora ci travolge. Quale destino or dunque….!

Tratto da Onda Lucana by Antonio Morena Ivan Larotonda

DIGITAL LIGHTHOUSE , IL 3D MADE IN BASILICATA.

 

DIGITAL LIGHTHOUSE , IL 3D MADE IN BASILICATA.

Tratto da Onda Lucana by Antonio Morena

Esiste a Tito Scalo una Azienda chiamata Digital Lighthouse, la quale opera nel campo della tecnologia 3D e scruta l’orizzonte verso la ricerca delle soluzioni più avanzate nei processi dinamici di sviluppo e nelle tecniche messe in campo nel mondo dello spettacolo, cinema, broadcast,tv, ecc. ecc.
Un mondo virtuale che ruota intorno a spettacolari immagini e altrettanto belle ricostruzioni di ambienti , a giudicare da quanto realizzato ultimamente al Quirinale con la riproposizione in tre d degli interni del Palazzo, dei saloni e dei corridoi che hanno visto passare prima la storia della Chiesa e poi quella d’Italia..
Nuove linee guida approntate alla eleganza tecnologica digitale che ricostruisce minuziosamente le stanze nobili in uso al Presidente della Repubblica del nostro Paese, per una esperienza di coinvolgimento totale per chi si appresta ad utilizzare i canali virtuali della Azienda potentina.
Il fruitore può interagire comodamente sfruttando la visione tridimensionali per poi posizionarsi in ambito, visitando gli spazi e scoprendo attraverso una navigazione sempre più accattivante nuove dimensioni con gli occhiali-visori Oculus Rift, in dotazione.
Tutte le stanze nobili riprodotte conservano minuziosamente la ricostruzione dall’arredo alla oggettistica, dagli arazzi ai tappeti, dai lampadari agli specchi, ecc.ecc.
Una mole di lavoro che ha comportato 800 scansioni laser, 150.000 mila fotogrammi e innumerevoli dati da gestire, ma per una espressione lavorativa molto efficace e performante.
Il software è scaricabile in formato free sul portale del Palazzo del Quirinale la stringa di accesso e’: http://palazzo.quirinale.it/ >seguendo il percorso> http://palazzo.quirinale.it/visitevirtuali/3DVR.html .
Talentilucani riproduce qui, per quelli che non amano smanettare , la stringa del produttore , che è la seguente: :

http://www.digitallighthouse.it/index.php/work/projects ,,. dal canto suo la società accoglie il visitatore con uno spettacolare video sulla Basilicata. Segno dei tempi, i quali pongono l’uomo ad aumentare la propria capacità tecnologica al servizio del bel vedere, del bel gusto. Non a caso nel nostro giornale abbiamo inserito una sezione intitolata “ made in” cioè quello che nasce in una regione che nel digitale ha trovato il modo per superare i limiti orografici, i limiti economici e quelli derivanti dall’atavico isolamento. Partiamo da qui, da una esigenza di far conoscere le intelligenze, i talenti, i prodotti e dalla possibilità finalmente di fare un marketing territoriale adeguato alle nuove sfide di un mercato mondiale.

Foto di repertorio su immagine elaborata in Tre-D da:Digital LighthouseSi ringrazia per la cortesia Digital Lighthouse di Tito Scalo.

Tratto da Onda Lucana by Antonio Morena

DODI BATTAGLIA TOUR SOLO 2017

21121736_561462747357626_1002965013_n
Immagine tratta da repertorio di Onda Lucana by Antonella Lallo 2017.

Tratto da:Onda Lucana by Antonio Morena foto by Antonella Lallo 

Dodi Battaglia chitarrista e compositore  per la prima volta in tournée da solo dopo aver passato molti anni  e condiviso gioie,dolori con la storica band dei Pooh,ieri sera abbiamo apprezzato il suo concerto nella piccola contrada di Borgo Giuliano nel Comune della città Lucana di Potenza.

Un tour partito nel mese di aprile che ha toccato gran parte tutte le città piccole e medie del circuito vacanziero che  continuerà e si concluderà nel mese di dicembre con il concerto finale del 09/2017 nella città di Merano (BZ) con la Dodi Battaglia & Merano Pop Symphony Orchestra direttore R. Federico in “Concerto di Natale 2017“.

In occasione della sesta edizione della “Sagra della Patata”l’Associazione:”Persona Libera”, ha espresso un’ottima organizzazione sul campo dell’evento serale  sia nella versione gastronomica in un circuito che si articolava lungo il perimetro urbano del borgo cittadino con una varietà di prodotti locali ben in mostra,che nella versione artistica con la chicca finale di includere una tappa del tour estivo del musicista di origine bolognese per la serata del 26/08/2017, ottima scelta da parte della organizzazione come sempre ha puntato su un cavallo di razza del panorama nazionale.

Link sottostante per info sul social-net di :

https://www.facebook.com/dodibattagliaofficial/

 

Lasciato gli amici di mille avventure con i quali ha trascorso diversi anni della vita musicale cioè i vari: Red Canzian ,Roby Facchinetti ,Stefano D’Orazio, Riccardo Fogli , Dodi si è voluto dedicare ad un progetto solista che coinvolge tutto il territorio nazionale.

Il concerto molto fluido e ben organizzato sia per il palco che per l’insieme dello spettacolo semplice ,ma efficace,sicuramente molta curiosità insita in noi tutti ,cioè,quella di vedere un artista che ha legato il suo nome per molti anni ad una band pop nel nome dei Pooh ed ora in un Solo-Tour,ma  il tutto è stato ben compensato da una strepitosa esibizione ben calibrata tra brani del passato e nuove  esperienze sonore che hanno accompagnato lo spettatore lungo questo nuovo percorso intrapreso.

 

Certo,come osa raccontare  :“bisogna andare avanti e guardare nuovi orizzonti”,forse è cosi, c’e’in Dodi molta voglia di suonare continuare ad esprimersi  sempre con grande passione ,affinchè,quel senso di nostalgia verso la musica  possa riempirsi per poi completare quel desiderio di esserci sempre , del resto cosa chiedere ad un leone se non restare sempre li nel mezzo di una “Battaglia”.

Frammento video  sottostante tratto dal concerto live “Solo Tour 2017″by Antonella Lallo e Onda Lucana Project 2017.

Per eventuali info sul Dodi Battaglia Tour Solo 2017 cliccare sul link sottostante :

http://www.dodibattaglia.com/#

Tratto da:Onda Lucana by Antonio Morena foto by Antonella Lallo 

 

BCC IV-IL RITORNO

Tratto da :Onda Lucana by Antonio Morena

Il ritorno dei mitici si è concretizzato,era il 05 novembre 2016 ,quando preparai la recensione sul super-gruppo americano per il loro return sui palcoscenici di tutto il mondo per l’anno 2017 ed ecco il momento è arrivato,la famosa band dei Black Country Communion è pronta per farci impazzire.

Sottostante articolo a corredo dell’anno 2016:

link :https://ondalucana.wordpress.com/2016/11/05/black-country-communion-il-ritorno/

Bene,dalle speranze ai fatti, i Black Contry Communion sono ritornati con un nuovo album dal titolo : BCC IV ,link del sito preposto :http://www.bccommunion.com/

il quale uscirà nel mese di settembre per il  giorno 22/2017, nelle versioni :collezione in sale, cd,vinile e digitale,prenotando il tutto  al seguente indirizzo :

Black Country Communion

bcc-header-logo-v006
Immagine tratta da sito BCC

La line-up si compone :

Glenn Hughes ; basso,chitarra e voce, formazioni militanti: (Deep Purple, Black Sabbath, Trapeze),

Joe Bonamassa ;chitarra e voce ,

Jason Bonham : batteria,voce,formazioni militanti; (Led Zeppelin, Foreigner),

Derek Sherinian : tastiere,voce,formazioni militanti;(Dream Theatre, Billy Idol, Alice Cooper).

Capitanati alla produzione da quel Kevin Shirley già artefice dei successi precedenti con le formazioni dei:(Black Crowes, Aerosmith, Led Zeppelin),

bcc-bandpic-v005.jpg
Immagine tratta dal sito dei BCC

inoltre, resta confermato lo stesso entourage collaudato nella prima fase del debutto artistico della band americana. Il nuovo progetto prevede  l’integrazione di un tour per l’anno 2018 ed un nuovo video promozionale estratto dall’album  già in evidenza sul canale : bccommunion di You Tube, sottostante il video :

 

Le date per l’anno 2018 sono espresse sul sito preposto al seguente indirizzo sottostante :

http://www.bccommunion.com/#upcomingShows

quella del 26 febbraio 2018 KTBA IV  verrà registrata dalla BCC così come annunciato sul  sito del gruppo: “Recently, BCC recorded a new Studio album and they are excited to perform on stage together again on KTBA IV in February 2018”, potete consultare al seguente indirizzo sottostante:

http://www.bccommunion.com/#aboutBCC

http://www.bccommunion.com/event/2018-ktbaiv/

https://www.facebook.com/bccommunion/?hc_ref=ARTJaHoF8iLTWxh7y_CW7gm4drQ-JZiLL4SRQ4qx-eybn7qYEUnHTVa8LGhMbkavuK4&fref=nf

Introduzione video parte prima all’album BCC IV  sul predisposto canale :bccommunion di You Tube sottostante :

Dobbiamo soltanto attendere per vederli all’opera, una rock-band tra le più appassionanti del momento nell’ambito del panorama musicale mondiale.

Up the Iron’s e alla prossima!!

Tratto da:Onda Lucana by Antonio Morena

 

IL MONDO DI FEDERICO II

Immagini sovrastanti tratte da repertorio Web.

Tratto da:Onda Lucana by Antonio Morena 

IL MONDO DI FEDERICO II

Spettacolare rievocazione storica quella svoltasi  ieri sera nel borgo medievale della contrada di Lagopesole nel Comune di Avigliano.

Il “mondo di Federico II”, tra fatti storici che si interpongono  con fatti leggendari ,sfilano i giovani e non nei costumi storici delle contrade limitrofi , nella totale partecipazione popolare tra residenti e molti turisti incuriositi dalla kermesse medioevale.

Immagini soprastanti tratte da repertorio di Onda Lucana by Antonio Morena 2017.

Contornato il tutto da una sapiente gestione multivisione che si fonde con lo scenario  circostante, accompagnano il visitatore in un percorso emozionante alla scoperta della vita e delle gesta del personaggio di Federico II con le coinvolgenti immagini proiettate direttamente sulle mura interne della corte.

Il calendario dell’evento multivisione (Cortile Maggiore) prevede nel mese di agosto i seguenti giorni di apertura dal 12 al 27, settembre dal 02 al 10, alle ore 21,00 unico orario estivo, mentre per il Museo Narrante si segue l’orario differenziato tutti i giorni dalle ore 09,30 alle 12,30 e dalle ore 16,00 alle 18,30.

Per maggiore info rivolgersi : www.castellodilagopesole.eu

Tratto da:Onda Lucana by Antonio Morena