SANREMO FESTIVAL 2017

Tratto da :Onda Lucana Press

Festival di Sanremo 2017,per noi Lucani niente di nuovo, la mega scenografia sanremese ricalca l’ evento del Capodanno-Rai, trasmesso sul canale nazionale la notte dell’31/12.

Cambia, ovviamente, il fattore ambientale , ma il progetto della  messa in opera e la grafica si avvicinano al successo Rai del concerto tenutosi in Piazza della Prefettura per la notte di fine anno 2016/2017.

Sottostante la comparazione fotografica tra i due eventi; le foto del concerto nella città di Potenza sono tratte da repertorio di Onda Lucana by Antonio Morena, quelle di Sanremo Festival 2017 da repertorio Web.

NO TU NO

chi-troppo-vuole-nulla-stri
Vignetta tratta da repertorio di Onda Lucana by Antonio Morena 2017

Tratto da :Onda Lucana by Sostenitore Deluso

Tragedia a cinque stelle.

Come complicarsi la vita senza batter ciglio,anzi infinocchiandosene dei tanti sostenitori e amici, i quali si sono battuti nel corso degli anni seguendo una “giusta”causa di partito.

Semplicemente osceno quello che è avvenuto ieri davanti agli occhi del mondo,certamente non sono scelte facili,ma neanche da buttare via. Una recente storia costruita duramente in un paese,quello italico,che non perdona niente.

Delusione,quella politica,di decisioni non condivise;ed è inutile che si trovi l’escamotage della votazione preparata sulla rete ,quando poi a monte si era già tutto organizzato.

Ma quali sono i criteri garanti delle linee politiche se poi nel tempo codeste si rendono vane  all’improvviso azzerando completamente un percorso e poi quali sarebbero i concreti risultati di tali decisioni? Il nulla, semplicemente scelte lanciate nel vuoto,e’come giocare d’azzardo se mi va bene divento un eroe e se mi va male…..!?!

La tragicomica e’arrivata al capolinea di un uomo, il quale per mestiere pratica l’arte del teatro , un ciclo si chiude,affinchè, si possa cercare l’incercabile,ma la vita non e’tutto un teatro ci sono anche dei parametri da rispettare,che coinvolgono milioni di persone ,per cui il giuoco si chiude qui.

Soldi e poltrone non dovrebbero rappresentare una meta anzi,da sempre orgoglio del “movimento”,quello di esserne lontani,ma poi in fondo queste distanze si sono rilevate soltanto dalla base del partito verso i vertici imperiosi.Un “movimento” che non corrisponde più a se stesso ma,ben ancor più esposto al frazionamento interno e alle beghe non risolleveranno più le sorti di dinamiche espresse.Un campo  ormai minato da nuove spinte propulsive che rendono il tutto un terreno fragile e irto di ostacoli,terribilmente avviato verso una dèbacle politica e sociale.

Ciao caro Beppe ti lascio al teatro delle tue idee difficilmente ritornerò sui miei passi.

Tratto da:Onda Lucana by Sostenitore Deluso

Tributo in musica-Pino Daniele

Tratto da :Onda Lucana

Pino Daniele, morto nel giorno del 04/01/2015,il musicista napoletano ha lasciato un vuoto dentro il nostro animo,delle tantissime tracks pubblicate,Onda Lucana ha deciso di ricordare questa dolce e gentile figura dello spettacolo nazionale,con 10 brani di una  lista compilata dai nostri autori e collaboratori:

1.Terra mia (1977)

2.Napule e'(1977)

3.Je so pazzo (1979)

4.Quando chiove (1980)

5.Vita mia (1984)

6.Keep on movin’(1987)

7.Quando (1991)

8.Se mi vuoi (1995)

9.Sofia sulle note (2004)

10.Niente e’come prima (2012)

Rilanciamo il brano su YouTube nella versione video di:”Niente e’come prima” ,potete condividere immettendo gli altri brani della lista direttamente nello spazio “cerca”,di YouTube.

Buona visione e ascolto.

 

LE TAVOLE DI ERACLEA

tavole-eraclea
Immagine di repertorio Web.

Tratto da :Onda Lucana Press

Nel giorno 19/12/2016, il deputato lucano Cosimo Latronico, ha formalizzato al prof. Giampaolo D’Andrea (capo di gabinetto del Ministero dei beni culturali),la richiesta di restituzione delle tavole di Eraclea (l’antica Policoro).

E’un gesto che noi di Onda apprezziamo, perché, in fondo, il rappresentante del territorio ha questo preciso compito in Parlamento, ossia di salvaguardare gli interessi regionali.

Per coloro,i quali non avessero un ampio ricordo delle famose tavole storiche riportiamo, tratto dalla voce Treccani,quanto segue:

“Le tavole di Eraclea. – Sono due grandi tavole di bronzo iscritte (cm. 132 × 39, 113 × 37), ritrovate nel letto del torrente Salandra (o Cavone) presso Pisticci (1732) e relative alla città greca di Eraclea. La prima tavola era spezzata, e la parte superiore cadde dapprima in possesso di amatori inglesi, poi – avendone il Mazzocchi riconosciuta l’appartenenza – fu restituita all’Italia e ricongiunta al resto in Napoli, ove le due tavole sono custodite nel Museo Nazionale.”

slide_29
Immagine di repertorio Web.

Da aggiungere che resta in attesa del gradito ritorno anche il sarcofago di Atella, simile a quello di Rapolla oggi custodito nel castello di Melfi.In effetti, ci vien da dire, se noi lucani siamo in grado di mantenere sul nostro territorio le creazioni moderne ed estranee alla mostra identità,(vedere pale eoliche, inceneritori e trivelle petrolifere), non vedo perché non saremmo in grado di custodite il nostro patrimonio artistico-archeologico.

Trattto da :Onda Lucana Press

Centro Oli Viggiano.

Foto del giorno 14/12/2016

15497492_1141986059203614_1332507821_n
Immagine tratta da :Facebook

Tratto da:Onda Lucana

Cartolina natalizia, dalla Lucania a tutta Italia. Questo produciamo noi, non ci facciamo mancare niente, dalle svampate petrolifere alle selve di pale eoliche. Il mondo nuovo lo creiamo noi. Altro che deserti d’Arabia senza spettatori a questi prodigi. Per quei pochi lucani che ancora resistono abbarbicati su monti e colline, sempre più aspri, c’è la possibilità di assistere dal vivo alle colonne di fumo e fuoco. Una buona pubblicità per il capo danno potentino in diretta rai. Auguri a tutti! Buon Natale!

Tratto da:Onda Lucana

Babbaschock

Immagine del giorno.

Babba Lucani -Talenti Lucani da Exportare nel mondo.”Modello Babbaschock”.

Tratto da :Figli delle Chiancarelle by Onda Lucana

575428_482540615196826_2029496264_n
Vignetta tratta da:”I Figli delle Chiancarelle”.

Sostituzione di un popolo quello ´Lucano´

14642217_1210433902351666_5540638775531364540_n
by Onda Lucana
Ieri sera su Matrix é andato in scena un divertente siparietto,nel quale una semplice diplomata metteva ko un medico. Si potrebbe liquidare il tutto con fragorose risate, che tra l’altro hanno di sicuro investito i molti lucani in ascolto. Ma il punto tragicomico é un altro. Al di là delle superiori capacità politiche che, come si é chiaramente visto ieri sera, non coincidono con i titoli di studio, ne è venuta fuori una spiacevole verità, più volte denunciata da noi di Onda; ossia, il popolo lucano deve estinguersi! E’ inutile girarci intorno, i sofismi sono roba da direzione PD, noi, che siamo populisti, abbiamo capito, dalla voce del governatore, che 1500 lucani sono andati via e 2200 africani hanno preso il loro posto. Alla semplice constatazione fatta dalla Meloni:” É in atto la sostituzione del popolo lucano” Pittella ha risposto nel modo tipico della sinistra, urlando! Era ovvio, non poteva fare altro, essendo stato inchiodato dalla realtà dei fatti. Comica poi é stata la sua assicurazione nei confronti dell’agente, inviato all’accoglienza “profughi” (che scappano dal wi fi lento) e per questo colpito da TBC: “tranquillo, non si muore”. A queste brillantezze ha fatto eco, ma con riso sarcastico, la Meloni. Ora però, ci chiediamo, vedere Pittella diventare rosso come un peperone crusco, fa capire che lo stesso sia stato inviato lì a perorare la causa del multietnico a tutti i costi. La vastatio italiae che manco Procopio di Cesarea, nella sua “Guerra gotica” ha visto di tal fatta! Ci chiediamo, ma ci crede per d’avvero a ciò che dice? Quando la Meloni gli chiedeva di dar conto ai lucani, perché loro l’hanno eletto! Non i nigeriani, di cui tanto si riempie la bocca, ha continuato a farfugliare e urlare. Avrà pensato, in quei momenti, che i veri padroni dell’occidente, quelli che lo obbligano ad accogliere “fino a esaurimento scorte” l’hanno messo a fare il paravento a difendere in trincea una posizione indifendibile sotto ogni logica! Ai voglia a ricevere attestazioni di stima dai potentati, da una Chiesa che si dice a fianco dei poveri e umile, e invece si comporta come se stesse al servizio di Soros, il plurimiliardario che favorisce l’invio di africani in Europa! Ai voglia a farsi benedire dalla presidenta della camera dei deputati, che tutto il mondo conosce tranne le glorie passate della sua Nazione! Tutta questa gente, lungi dal mostrare solidarietà umanitaria, depaupera ancor di più i paesi africani, strappando loro la meglio gioventù, e mistra di disprezzare i propri connazionali europei. Perché ci odiate tanto? Perché date sussidi al primo che sbarca e per le giovani famiglie il secondo figlio, (quando compiono il miracolo di metterne al mondo uno) é sempre più un sogno irrealizzabile? Perché si incentiva il lavoro per gli stranieri, pronunciando balle colossali sul fatto che i nostri ragazzi sono viziati, quando in giro si vedono solo giovanottoni neri a zonzo per le città italiane e paiono tutti calciatori di serie A? Perché dite le boiate sul fatto che ci pagano le pensioni? Quando, se nessuno tocca i contributi, il lavoratore italiano, al termine del suo ciclo di lavoro avrà la sua pensione. La verità, caro presidente della Regione Basilicata, é che noi tutti, la stragrande maggioranza degli europei, non ne può più degli afro-asiatici e del capitalismo dei veri viziati, ci riferiamo a quelli che giocano alla finanza creativa, e che hanno devastato quello che un tempo era definito il miglior angolo del mondo.
#ondalucana #basilicata #migranti #politica#migrazione
Tratto da Onda Lucana vignetta di Franco Loriso si ringrazia per la cortese concessione